Navigazione veloce

Progetto BEI

Quest’area del sito è stata predisposta per fornire tutte le informazioni e le novità riguardanti: 
il progetto BEI; 
il quadro normativo di riferimento;
l’attuazione nel nostro istituto;
i riferimenti internazionali specifici del progetto.
                                      BEI PROJECT – EN

                                           Bilingual

                                           Education

                                           Italy

                                                PROGETTO IBI – IT

                                           Insegnamento

                                           Bilingue

                                    Italia
Il progetto nasce dalla collaborazione a livello nazionale tra il MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e la Ricerca, Direzione Generale Ordinamenti e Autonomia Scolastica, e British Council Italy.
L’Ufficio Scolastico Regionale, USR per la Lombardia si occupa del coordinamento delle scuole lombarde aderenti all’iniziativa.
PRECEDENTI
Bilingual Education Italy si ispira all’esperienza del Bilingual Schools Project in Spagna.
Il progetto spagnolo si è rivelato efficace fonte di sviluppo delle politiche educative, nei suoi 16 anni di attività dal primo accordo tra il British Council Spain, il Ministerio de Educación, Cultura y Deporte, e le autorità regionali (comunidades autónomas).
Ne fanno parte circa 80.000 studenti dai 3 ai 16 anni in circa 700 scuole statali.
I programmi scolastici vengono insegnanti nelle due lingue, spagnolo e inglese, per circa lo stesso numero di ore settimanali.
Il curriculum integrato spagnolo-inglese include argomenti presenti nei programmi ufficiali dei due paesi.
E SVILUPPI FUTURI
Dopo la Spagna e l’Italia, la sperimentazione dell’insegnamento bilingue nella forma di progetto supportato da British Council e Ministero dell’Istruzione è iniziata anche in Portogallo. A seguito di uno studio di fattibilità, sono state selezionate scuole in tutte e cinque le autorità regionali e la fase pilota è stata attivata nel settembre 2011.
Per ulteriori informazioni potete visitare il sito del British Council Spain; anche il sito del British Council Portugal è disponibile per aggiornamenti circa lo sviluppo del progetto “Bilingual Schools Portugal”.
IL QUADRO NORMATIVO UFFICIALE
Avvio del progetto inizialmente chiamato “EBE – Early Bilingual Education” poi diventato “BEI”, 2009 – documento ufficiale
Richiesta adesioni gennaio 2010 – documento ufficiale – linee guida del progetto gennaio 2010
Febbraio 2010 – Firma del “Memorandum of Understanding” da parte del British Council Italia e MIUR – Direzione Generale Ordinamenti
Avvio ufficiale fase pilota – documento USR Lombardia gennaio 2011
COSA SIGNIFICA EDUCAZIONE BILINGUE NELL’AMBITO DEL PROGETTO BEI-IBI 
Bilingualism; bilingual education; who is “Bilingual”?
Bilinguismo, educazione bilingue e chi può essere definito realmente bilingue: sono tutti termini la cui definizione è complessa e, talvolta, controversa.
In questa sezione vengono fornite indicazioni il più possibile chiare e precise circa l’attuazione del progetto nelle scuole aderenti all’iniziativa, facendo riferimento ai documenti ufficiali di riferimento.
L’insegnamento dei contenuti avviene in due lingue, italiano e inglese, con un monte orario dedicato all’inglese pari a circa il 25%; tale percentuale può aumentare, ove possibile e sulla base della programmazione delle scuole, verso la seconda parte del ciclo di istruzione primaria.
La sperimentazione prevede che l’intera scuola primaria diventi bilingue, in modo progressivo, nei primi cinque anni; viene richiesto alle scuole aderenti l’impegno a proseguire anche alla scuola secondaria di primo grado.
Il curriculum scolastico (competenze, contenuti, obiettivi) è quello previsto dalla normativa nazionale di riferimento, ossia le Indicazioni Nazionali per la Scuola Primaria. Non è prevista la stesura di un curriculum integrato italo-britannico alternativo alle Indicazioni Nazionali.
In sede di programmazione le scuole decidono quali discipline e contenuti insegnare in inglese – seconda lingua veicolare. Sebbene sia possibile insegnare nella seconda lingua tutte le discipline, le scuole sotto il coordinamento dell’USR Lombardia programmano in anticipo e comunicano alle famiglie le scelte effettuate. In questi primi due anni l’insegnamento in inglese si è concentrato su scienze, geografia e arte, oltre ad alcune attività motorie e all’utilizzo di strumenti tecnologici/informatici.
Insieme ai contenuti disciplinari, vengono sviluppate le competenze di lettura e scrittura – alfabetizzazione/literacyin entrambe le lingue fin dalla prima classe elementare.
I documenti indicati nel paragrafo “quadro normativo” presentano in modo sintetico le caratteristiche del progetto.
EDUCAZIONE, BILINGUISMO, BEI PROJECT E L’ISTITUTO DIAZ 
L’istituto comprensivo Diaz ha attivato l’istruzione bilingue sulla base delle direttive citate, per permettere a tutti gli studenti di apprendere una lingua straniera in modo efficace:
– fin dal primo anno della scuola dell’obbligo;
– in modo gratuito come avviene in ogni scuola statale;
– sulla base di metodologie efficaci e aggiornate, rispettando la libertà d’insegnamento;
– mirando allo sviluppo di ogni bambina e ogni bambino – development of the whole child;
– trovando un equilibrio tra le due lingue che permetta lo sviluppo di entrambe senza l’impoverimento della lingua italiana – lo studio del Bilingual Project Spain evidenzia risultati estremamente positivi nell’apprendimento della prima lingua ufficiale;
– affiancando assistenti di lingua inglese madrelingua ai docenti italiani.
Nell’anno scolastico 2009/2010 è stata attivata una pre-sperimentazione in due classi, una per plesso di scuola elementare, proseguita negli anni successivi.
A.s. 2010/2011
5 classi prime bilingui – 2 plesso De Marchi, 3 plesso Diaz
2 classi seconde pre-sperimentazione
A.s. 2011/2012
9 classi prime bilingui – 4 plesso De Marchi, 5 plesso Diaz
5 classi seconde bilingui
2 classi terze pre-sperimentazione
A.s 2012/2013 
7 classi prime bilingui – 3 plesso De Marchi, 4 plesso Diaz
9 classi seconde bilingui
5 classi terze bilingui
2 classi quarte pre-sperimentazione
Il progetto BEI-IBI è inserito ufficialmente nel POF – Piano dell’Offerta Formativa.
Nel mese di marzo 2012 è stata attivata la Commissione BEI. La commissione è formata dal DS, dai docenti BEI e da una delegazione di genitori di studenti BEI dei plessi De Marchi e Diaz. Al presente link sono disponibili i verbali delle riunioni.
Osservazioni e didattica
Ottobre 2011 – Si è svolta la prima osservazione ufficiale di lezioni in inglese presso le nostre scuole primarie. Il Bilingual Projects Manager, British Council Spain e il Bilingual Project Coordinator, British Council Italy hanno visitato i plessi De Marchi e Diaz dove hanno incontrato gli insegnanti e hanno preso parte alle lezioni in alcune classi.
Marzo 2012 – Il Bilingual Project Coordinator, British Council Italy è tornato al Diaz per una seconda osservazione e una sessione di formazione per gli insegnanti BEI.
Studio internazionale – Nel mese di aprile 2010 il nostro istituto ha partecipato a uno studio sull’insegnamento bilingue in Italia. La ricerca è stata condotta da un gruppo di ricercatori italiani presso l’Universidad Rey Juan Carlos di Madrid.
Conferenze internazionali
Marzo 2011 – Il progetto BEI è stato argomento di discussione, direttamente e indirettamente, alla conferenza organizzata dal British Council:
Richard Johnston, Good Practice
Coral George, Phonics International
Dicembre 2011 – Festa dell’Internazionalizzazione – Intervento di Roberta Pugliese, USR Lombardia, per presentare il progetto BEI.
PARTNERSHIP INTERNAZIONALE tra le scuole BEI italiane e le scuole spagnole del Bilingual School Project
ICS Diaz e una scuola bilingue spagnola, CEIP Narciso Alonso Cortez di Valladolid, sono scuole partner nell’ambito del progetto BEI.
Il primo contatto è avvenuto nel mese di marzo 2010, quando una delegazione di docenti italiani ha fatto visita ad alcune scuole nella regione Castilla y Leon. Il mese successivo, inoltre, i dirigenti delle sei scuole BEI si sono recati in Spagna per incontrare i colleghi spagnoli e una delegazione di genitori.
A ottobre dello stesso anno sono stati i docenti spagnoli a farci visita.
Sono stati momenti importanti per comprendere il valore del progetto e le dinamiche del cambiamento in atto, oltre a rendere possibile lo scambio di informazioni tra i docenti.
Il nostro istituto collaborerà con altre scuole sulla base di specifici progetti, non solo a livello europeo.
INIZIATIVE DELL’ICS DIAZ A SOSTEGNO DEL PROGETTO BEI; LA PARTECIPAZIONE DEI GENITORI
Marzo – maggio 2012
Il progetto BEI può avere successo se tutte le componenti della vita scolastica sono coinvolte:
gli studenti – gli insegnanti – il dirigente – i genitori – le autorità locali.
Con l’obiettivo di condividere il progetto il più possibile e fornire il proprio contributo per una efficace azione educativa, ICS Diaz ha organizzato:
– una formazione per docenti con un esperto del settore a livello internazionale – Sue Lloyd e Teaching Reading and Writing with Jolly Phonics; hanno partecipato docenti delle scuole BEI, insegnanti di scuole internazionali provenienti da varie regioni d’Italia e docenti universitari;
– la fiera del libro e una presentazione di “decodable books” riservata ai genitori del Diaz;
– l’inizio delle attività della commissione BEI ICS Diaz;
– Professional Storytelling – la narrazione di storie è fondamentale per l’apprendimento; per questo motivo è stato invitato un professionista del settore; per maggiori informazioni potete visitare il nostro profilo Twitter, leggere la Newsletter Diaz, oltre a visitare il sito di Snail Tales e Oxford University Press.
Ringraziamo la sig.ra S. Conrieri, giornalista, per avere partecipato alle inziative insieme ai genitori del Diaz e per avere elaborato i seguenti contributi: Sue Lloyd e Synthetic Phonics; Chip e storytelling
Versione novembre 2012 – DZ
sintesirapporto monitoraggio  bei pdf
Titolo: sintesirapporto monitoraggio bei pdf (631 clicks)
Etichetta:
Filename: sintesirapporto-monitoraggio-bei-pdf-2.pdf
Dimensione: 1 MB